IL CONCEPT

E' ampiamente dimostrato come l'ascolto e la pratica musicale portino benefici a breve e a lungo termine, dalla modifica dello stato attentivo e motivazionale, alla migliore interazione con le altre persone, nonchè al miglioramento della memoria verbale, delle abilità matematiche e della lettura.

Ciò che è essenziale, in particolare per i bambini , è la dimensione ludica della musica, che rendendo divertente, agevole e coinvolgente l'apprendimento di uno strumento, aiuta a rendere la musica parte integrante della vita di un bambino fino a renderla "metodo di vita", attraverso la quale verrà costruito il carattere, si coltiverà il buon gusto, si svilupperanno le buone maniere, si imparerà ad entrare in relazione con gli altri rispettando le regole, ma anche affinando la sensibilità.

CHI SIAMO

E' proprio con questi propositi che il suo ideatore, il Prof. Francesco Alfarano, strumentista, e conoscitore dello strumento ,docente ed educatore musicale, sviluppa nel 2014 l'idea dell' FF1.

I l Flauto Facile altro non è infatti che la sintesi di anni di ascolto, osservazione diretta ed esperienza maturata nei laboratori scolastici, a contatto con i bambini.

Alla base del concept è il flauto dolce, da anni universalmente designato come lo strumento più adatto all'insegnamento della musica e della pratica strumentale nella scuola dell’obbligo, a cui sono state apportate una serie di sostanziali modifiche strutturali, frutto della collaborazione con Il CETMA, Engineering, Design and Materials Technology Center di Brindisi.

IL DESIGN

Le linee del classico flauto dolce, sono state sostituite dall'innovativo design originale dell'FF1, che presenta caratteristiche ergonomiche uniche.
Flauto Facile è stato registrato con Patent Pending, RCD 003125798-0001 tutelato dalla domanda di brevetto n° 102016000043490,
depositata in data 28/04/2016.

lE ALETTE

Le due alette posteriori sono state studiate appositamente per garantire una corretta postura delle mani, consentendo una presa sicura e permettono quindi la corretta posizione delle dita.

LA FORMA

La parte superiore del flauto, presenta in corrispondenza dei tasti un'appiattimento della curva del tubo conico in modo da rendere più facile la chiusura dei fori.

RIFERIMENTI

Sul retro dello strumento, in corrispondenza della giunzione tra parte superiore ed il corpo centrale, un piccolo incavo funge da punto di riferimento per il corretto allineamento tra le parti.

DICONO DI FLAUTO FACILE

Abbiamo fatto testare il nostro strumento ad alcuni esperti. Ecco cosa pensano del nostro innovativo strumento.

testimonial 1
testimonial 2
testimonial 3
testimonial 4
testimonial 5
testimonial 6
testimonial 7
testimonial 8
testimonial 9
testimonial 10

PROF. UGO PIOVANO

(flautista e musicologo torinese, cura la rubrica del trimestrale "Falaut" il più importante periodico italiano sul flauto)

"...finalmente qualcosa di nuovo sul flauto dolce e proprio nella direzione giusta per avvicinare sempre più i bambini allo strumento."

PROF. SERGIO SARACINO

(insegnante, autore, strumentista ed arrangiatore)

"...Il sistema delle chiavi aiuta ad ottenere le note senza particolari difficoltà, sopratutto quelle più ostiche come il DO basso."

PROF. MANUEL STAROPOLI

(flautista e docente di flauto dolce presso il conservatorio "N.Piccinni" di Bari)

"...negli anni passati, come lei ha riscontrato, le difficoltà di molti degli allievi si concentrava specialmente nella chiusura dei fori, problematica che via via spariva avvicinandosi alla quinta elementare. Quindi credo sia una idea molto positiva quella di usare dei gommini per agevolarne la chiusura."

ANTONIO ADDAMIANO

(flautista e saggista)

"...spero che l'ingegnosità delle soluzioni tecniche, e le innovazioni del FlautoFacile possano portare ad appassionare alla musica e al flauto dolce molti giovani allievi delle nostre scuole , che potranno poi passare ad apprezzare strumenti di legno più impegnativi e 'professionali'."

Prof. PIETRO D'A

(insegnante)

"L'ho subito provato e ritengo che la soluzione brevettata sia semplicemente "geniale" proprio per la sua estrema semplicità. La chiusura dei fori risulta agevole anche per mani piccole da bambino e per i mezzi fori. Dal punto di vista estetico lo trovo grazioso e accattivante anche per i bambini pù piccoli che sono attratti dai tasti colorati."

Prof.ssa FLAVIA T.

(insegnante)

"Lo ritengo adatto per i ragazzi, anche perchè hanno poca manualità."

Prof. FRANCESCO DI P.

(insegnante)

"Un validissimo sistema per fa si che tutti i bambini, ma anche ragazzi possano fare musica divertendosi, anche quelli che hanno maggiore difficoltà nel chiudere i fori i quali spesso si scoraggiano e mollano lo studio, grazie veramente per questa magnifica idea."

Prof. MICHELE T.

(insegnante)

"Lo strumento si presenta in modo molto accattivante e al primo utilizzo se ne intuisce subito la considerevole facilitazione che si potrà riscontrare in un approccio iniziale con ragazzi che potrebbero essere della scuola secondaria di primo grado quanto ancor più della scuola primaria. Sento di consigliarlo sinceramente a chi come me sa cosa vuol dire avviare una classe di più o meno 25 alunni, tutti molto diversi, all’utilizzo del flauto dolce."

Prof.ssa SERENA M.

(insegnante)

"Ho testato lo strumento su un ragazzo con grave handicapp che lo ha provato per primo. Con molta gioia vi comunico che i risultati sono molto confortanti sia dal punto di vista della pratica dello strumento sia dal punto di vista della lettura delle note. Questo ragazzo ha anche problemi nella coordinazione del respiro e con questo nuovo strumento stiamo superando anche questo intoppo. Direi quindi alla grande."

Dott. Fabrizio Baldaracchi

AEC c/o l' "IC. PIAZZA WINCKELMANN" di Roma

"Salve! Vi scrivo ringraziandovi ancora per avermi dato la possibilità di provare il Vs flauto facile con un ragazzo affetto da autismo. I risultati sono ottimi. Innanzitutto i supporti colorati sono di ottimo aiuto per le difficoltà di motricità fine. Inoltre i colori stimolano maggiormente la curiosità per avvicinarsi allo strumento. Trovo molto utili le "alette" posteriori per ottenere la giusta presa sullo strumento. Grazie"